Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.bgplanplay.com/home/wp-content/plugins/inbound-pro/core/cta/classes/class.cta.render.php on line 528
Menu

I 5 MIGLIORI GIOCHI DI DEDUZIONE


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.bgplanplay.com/home/wp-content/plugins/inbound-pro/core/cta/classes/class.cta.render.php on line 1258

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.bgplanplay.com/home/wp-content/plugins/inbound-pro/core/cta/classes/class.cta.render.php on line 1268

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.bgplanplay.com/home/wp-content/plugins/inbound-pro/core/cta/classes/class.cta.render.php on line 1271

Se ti stai chiedendo cosa è un gioco di deduzione sei nel posto giusto!

Per giochi di deduzione si intendono tutti quei giochi che richiedono ai giocatori di arrivare a conclusioni logiche sulla base di dati e regole che vengono definiti dal gioco stesso. I giochi di deduzione, anche detti giochi di logica, sono molto variegati tra loro e comprendono diversi tipi di ragionamento logico. Sono sicuro che tutti vi siete, una volta nella vita, trovati a giocare, intorno ad un tavolo con più persone, a CLUEDO, il gioco di logica più famoso al mondo. Uno fra i primi giochi di deduzione a permettere ad intere generazioni di passare le migliori serate in gruppo cercando di individuare chi, fra i giocatori, fosse l’omicida.

Anche il mondo dei giochi si rimodula in base alle mode, alle tendenze e alla maniera di ragionare e stuzzicare la logica che via via va evolvendosi. In base ad una mia attenta analisi, ritengo che attualmente, sul mercato, sono 5 i migliori  giochi di deduzione, di seguito le descrizioni.

1-LETTERS FROM WHITECHAPEL

A mio parere, di questi tempi, è il miglior gioco di deduzione che si possa trovare.  il suo tema si ispira a una delle storie triller più famose al mondo: La storia del serial Killer londinese Jack lo Squartatore. Ambientato in una zona, chiamata per l’appunto Whitechapel, in una Londra del 1888.

Letters from Whitechapel - Cover

L’obiettivo della partita cambia a seconda del ruolo che si rappresenta, se quello di Jack o quello dei poliziotti. Se stiamo giocando con il ruolo del serial Killer  si dovrà, nel corso dei 4 turni di gioco ( nelle 4 notti) a disposizione,  uccidere le 5 vittime, raccontate dalla storia stessa, senza però dover essere catturato dall’altra fazione, quella dei poliziotti. Per quanto riguarda invece il ruolo degli agenti è chiaro che dovranno fermare in qualche modo l’omicida scoprendo la sua esatta posizione o impedendogli di raggiungere il suo rifugio.

PUNTI DI FORZA:

Il gioco di deduzione, “Letters from Whitechapel”, ha un regolamento semplice rispetto alla complessità del gioco stesso, incorporando un giusto equilibrio tra scelte logiche ed intuito. E’ un gioco di deduzione coinvolgente e pieno di tensione in particolar modo quando si sta interpretando il ruolo di Jack lo squartatore. Le numerose opzioni a disposizione per quanto riguarda il rifugio di Jack e gli innumerevoli percorsi e condotte dagli agenti, permettono di giocare partite entusiasmanti e molto lunghe. E’ un gioco di squadra e dunque comprende due fazioni e non ha un numero di giocatori rigidi,bensì può partecipare al gioco un gruppo numeroso.

PUNTI DI DEBOLEZZA:

Un giocatore abituato ad interpretare ruoli come quello di Jack si trova ben avvantaggiato  rispetto ad un giocatore alle prime armi.  Alta caratteristica poco appetibile è il fatto che un giocatore tra gli agenti potrebbe influenzare eccessivamente le scelte degli altri riducendo così il gioco 1 contro 1.

2-SHERLOCK HOLMES CONSULTING DETECTIVE

Chi di voi non  ha mai voluto interpretare il famosissimo  ruolo dell’investigatore privato più famoso al mondo, Sherlock Holmes? Con questo gioco potrai metterti nei suoi panni e camminare lungo le strade vittoriane dell’epoca. Dovrai avere ottime capacità deduttive e essere in grado di valutare al meglio gli indizi che troverai.

Sherlock Holmes Consulting Detective

L’obiettivo di questo gioco di logica è risolvere tutti i misteri che il gioco ci presenta, possibilmente con un punteggio migliore di quello del famosissimo investigatore privato Sherlock Holmes. Un punteggio dunque, valutato in base alla precisione e alla velocità con la quale si risolve ogni singolo caso.

La prima cosa da fare è selezionare il caso su cui indagare, e a turno i giochi possono investigare su di un indizio recandosi su un punto corrispondente nella mappa a disposizione. Durante la partita sarà anche possibile consultare l’archivio del giornale  “Times”. Al termine di un turno ogni giocatore può proporre la soluzione del caso rispondendo a delle domande, così facendo  potrai assegnare un punteggio ad ogni tua risposta. Quando tutti i giocatori avranno proposto la loro soluzione potrai verificare la soluzione e calcolare il tuo punteggio.

PUNTI DI FORZA:

 E’ un gioco approcciabile da tutti i giocatori. La difficoltà di comprendere questo gioco di logica è minima tanto da essere, nella sua logica di gioco, molto ancorato alla realtà,  è necessario agire come agiresti se ti trovassi concretamente ad indagare su casi proposti dal gioco. Come nella maggior parte dei giochi di deduzione il fattore fortuna è completamente assente. Inoltre, anche se il numero massimo di giocatori viene indicato come 6, si può giocare tranquillamente in più persone.

PUNTI DI DEBOLEZZA:

Il difetto principale è sicuramente la longevità, 10 casi da giocare solo un’ unica volta è veramente poco.

3-THE RESISTANCE: AVALON

Avalon è l’esempio di una sotto-categoria dei giochi di deduzione chiamati “giochi di deduzione sociale” che  ha come strategia interna del gioco accuse, tradimenti, inganni, ruoli nascosti e bluff.  

 Questo gioco di deduzione sociale fa leva sulle due forze esistenti, quella del Bene e quella del Male. Il tutto si svolge in una battaglia per controllare il futuro della civiltà.  La battaglia in questione è quella della famosissima legenda del Re Arthur che, nel caso del gioco, rappresenta il futuro della Gran Bretagna proiettata verso la prosperità e l’onore; eppure nascosto tra i suoi valorosi guerrieri, ci sono i veri traditori, servitori senza scrupoli di Mordred. Le forze del male sono numericamente ridotte ma hanno una forte conoscenza reciproca e rimangono ben nascoste. Solo il notissimo mago Merlino sa chi sono gli agenti del male, ma  lui potrà parlare di questi solo attraverso enigmi da risolvere. Si può giocare con un minimo di 5 giocatori fino ad un massimo di 10.

The Resistence: Avalon

L’obiettivo del gioco è differente a seconda della fazione che si rappresenta.  Artù e il Bene prevalgono se la Squadra delle Forze del Bene riusciranno a completare tre Missioni senza che sia rivelata l’identità di Merlino. Le oscure Forze del Male di Mordred trionferanno se riusciranno a sabotare tre Missioni oppure se saranno capaci di forzare Merlino ad esporsi apertamente.

PUNTI DI FORZA:

E’ un gioco divertente, che ti porta a discutere e a sviluppare capacità empatiche. Nessuno viene eliminato, quindi, anche se sei una spia che mano a mano  viene scoperta, puoi avere ancora voce in capitolo nel gioco.  E’ un gioco di deduzione  che può essere fatto con un numero alto di giocatori, dunque non limita la cerchia dei partecipanti.

PUNTI DI DEBOLEZZA:

Le spie hanno un carico di stress eccessivo e delle volte, se non sei portato a interpretare questi ruoli, si rischia di essere scoperto quasi subito. Può essere difficile prevedere quanto tempo ci vorrà ora che la missione possa definirsi conclusa, poiché dipende tanto dalla quantità di discussioni e il numero di squadre in missione.

Il problema principale  di questo gioco di deduzione sociale  è che ci sono troppe carte e il loro significato non è chiaro, non è  intuitivo.  Si crea dunque un po’ di confusione tanto da rendere difficile da capire chi è il capo e chi è il gruppo proposto. Dunque prima di iniziare a giocare è consigliato leggersi attentamente il manuale e cercare di memorizzare il significato di tutte le carte che si hanno a disposizione.

4-IREZUMI

Irezumi è un gioco di deduzione in cui l’intuizione prevale sulla strategia.  I giocatori  impersonificano il ruolo di boss della Yakuza, identificati con specifici tatuaggi che caratterizzano i loro clan. Il boss che porterà più reclute, tatuandole, nel proprio clan avrà l’onore di esser proclamato il boss dei boss.

Irezumi

L’obiettivo di questo gioco di deduzione è quello di ottenere il maggior numero di carte inchiostro. Queste carte vengono ottenute dalla presenza in maggioranza del proprio animale segreto (tatuaggio) in mazzi che si vanno formando durante la partita. Ogni giocatore dispone di un set di carte contenente carte animale e carte inchiostro.  Ad ogni turno si gioca una carta per andare a formare delle pile. Quando una pila raggiunge un valore di 10 o un valore più alto, viene dichiarata chiusa e messa da parte. Quando i giocatori terminano le carte da giocare si rivela il proprio tatuaggio segreto e si controllano le maggioranze delle pile messe da parte per poi assegnare le carte inchiostro (punti vittoria).

PUNTI DI FORZA:

Irezumi è un gioco di deduzione  che richiede una profondità strategica notevole e di deduzione logica oltre una capacità intuitiva e di  bluff . Tutto questo in un semplice gioco tascabile.

PUNTI DI DEBOLEZZA:

La fase di conteggio del punteggio non è immediata e risulta essere abbastanza lenta. I giocatori  che ci si approcciano per la prima volta possono essere  penalizzati rispetto ai più esperi.

5-ROOM 25

Il tema del gioco “Room 25” è quello che ti vede intrappolato in una prigione/labirinto in cui ogni camera è dotata di quattro porte, ma apparentemente senza uscita. I giocatori devono cercare di trovare la camera 25 per uscire definitivamente da questo incubo. Alcuni, tra i giocatori, potrebbero essere custodi e guardie della prigione stessa, e non faranno altro che ostacolare l’uscita dei partecipanti, anche attraverso l’eliminazione fisica degli stessi, aspettando il momento giusto per colpire. Dunque nel gioco ci sarà qualcuno che in realtà non ha alcun interesse nell’uscire dal labirinto ma anzi, sarà di ostacolo agli altri, chi sarà mai il traditore?

Room 25

L’obiettivo del gioco è quello di uscire dal labirinto sano e salvo, senza essere prima ucciso o reso prigioniero dai guardiani. Prima di iniziare il gioco si prepara il labirinto con determinate carte dove, sarà compresa, la stanza 25, che si dovrà trovare e raggiungere. Si parte tutti da una stanza, quella centrale, ed ogni giocatore potrà sbirciare una stanza adiacente, muovercisi, spostarcisi o spingere un altro giocatore. L’obiettivo cambia se invece si è interpretato il ruolo della guardia che ha come compito quello di restare nel labirinto e depistare e/o uccidere quanti più giocatori possibili.

PUNTI DI FORZA:

Si può giocare in solitario, controllando dunque i quattro prigionieri contemporaneamente, fino ad arrivare al gioco cooperativo, dove si dovrà cercare di raggiungere la “Room 25” insieme. Oppure si potranno scegliere alte modalità ancora, dove ci saranno 4 giocatori sospettati che dovranno depistare o distruggere le altre squadre. E’ un gioco semplice, dunque è facile prendere la mano così da permettere a tutti di poter giocare senza problemi. 

PUNTI DI DEOBOLEZZA:

Il ruolo del capogruppo viene fuori inevitabilmente, dunque si corre il rischio che qualcuno, più di un altro, riesca a trainare tutti i giocatori.Avvicinando più gusti, questo gioco di deduzione, corre il rischio di non accontentare nessuno, questo perché ha una modalità di gioco molto variegata e dunque dipende tutto dai membri che si accingeranno a giocare e non sempre possono trovare un accordo.

Beh che aspetti?! Provali tutti e fammi sapere cosa ne pensi!

Open modal

3 comments

  1. Seba Cossa Vutto ha detto:

    Ciao! ottimo articolo, non ho provato nessuno di questi giochi! =) vi propongo di prendere in esame i giochi di deduzione che conosco io:
    -Mister x (non conosco lettere da whitechapel, ma leggendo il vostro resoconto nella mia testa ho immaginato che questi due titoli abbiano meccaniche simili)
    – Cluedo (e chi non lo conosce! ma mi serve solo per presentare il seguente titolo)
    – Alchimisti, un gioco di deduzione per esclusioni in cui si interpreta un Alchimista con l’obiettivo di diventare il più famoso nell’ambiente accademico, in stile Cluedo appunto, ma complicato da un meccanismo di pianificazione delle azioni
    -Inkognito, con meccanismo di indagine che ricorda Cluedo, con l’aggiunta di dover scoprire il compagno di squadra, scambiarsi un codice per poi concludere una missione.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Seguici su Facebook